Il futuro delle aziende socialmente impegnate

Editoriale di Riccardo Bucci 
Direttore Responsabile – Vivere Sostenibile Lazio

La visione attuale del mercato suddivide le attività in “profit e “no profit”. Oggi tuttavia abbiamo uno strumento per cambiare la nostra percezione – o meglio – per creare un’altra opportunità imprenditoriale, le “Benefit Corporation”, aziende che su base volontaria, accanto all’obiettivo del profitto, perseguono la creazione di un impatto positivo sull’ambiente e sulla società.
Da una recente ricerca (2013) condotta da Deloitte, che ha coinvolto 5.000 persone in 18 Paesi, emerge con chiarezza come per i cosiddetti Millennials, i nati dopo il 1982, il “miglioramento della società”sia l’obiettivo primario dell’attività d’impresa (36%), quasi alla pari (35%) con il profitto, che rappresenta però solo il secondo obiettivo. Le Benefit Corporation dunque sembrano la risposta a queste esigenze: per la loro missione istituzionale, devono avere un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente; considerare l’impatto delle proprie decisioni non solo sugli azionisti, ma anche su tutta la collettività e sull’ambiente; rendere visibile il loro impatto materiale positivo sulla società e sull’ambiente.

Nel 2006 tre imprenditori negli Stati Uniti hanno l’idea di far nascere la Certified B Corp, sistema di certificazione in grado di usare la forza delle imprese private per creare valore per la società. Dieci i principali motivi per i quali, secondo gli ideatori, è importante per ogni impresa che si riconosca nei valori guida del movimento, diventare una Certified B Corp™:

  1. guidare il cambiamento,
  2. proteggere lo scopo aziendale,
  3. attrarre investimenti,
  4. promuovere l’evoluzione delle forme giuridiche esistenti,
  5. risparmiare e migliorare i risultati economici,
  6. valutare le propria performance rispetto alle altre aziende,
  7. avere accesso a tecnologie e competenze,
  8. attrarre talenti,
  9. partecipare a campagne globali,
  10. differenziarsi sul mercato.

Il Premio Nobel per l’Economia 2013, Robert Shiller, sostiene che “Le Benefit Corporation sono aziende che hanno un doppio scopo e avranno risultati economici migliori di tutte le altre aziende
Ad oggi in Italia, in tema di Benefit Corporation, è mancante una infrastruttura giuridica capace di rendere evidente l’unicità senza sovrapposizioni, con i modelli tradizionali di fare impresa e no profit. Ci sono però delle esperienze del bel paese che fanno sperare.
D’altronde la sostenibilità parte dall’ottimismo di un idea di cambiamento.

Buona Sostenibilità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...